giovedì 22 giugno 2017

Nella paura si desti in me la fiducia nella Tua Misericordia

Quando la mia natura umana è colta da paura, subito si desta in me la mia fiducia nell'infinita misericordia. Davanti ad essa tutto cede, come cede l'ombra della notte al comparire dei raggi del sole.
La certezza della tua bontà, Gesù, mi convince a guardare con coraggio negli occhi anche la morte. So che nulla mi accadrà, senza che la misericordia divina sia presente. 
Io la celebrerò nel corso della vita e al momento della morte, alla mia risurrezione e per l'eternità. Gesù, ogni giorno la mia anima s'immerge nei raggi della tua misericordia: non conosco istante in cui essa non agisca su di me. 
Della mia vita la tua misericordia è il filo conduttore. 
La mia anima trabocca, Signore, della tua bontà.
Diario di Suor Faustina

domenica 18 giugno 2017

Ti adoro Creatore e Signore nascosto nel Santissimo Sacramento

Preghiera al Santissimo Sacramento.
Diario di Suor Faustina:
Ti adoro Creatore e Signore nascosto nel Santissimo Sacramento. 
Ti adoro per tutte le opere delle Tue mani, nelle quali si rivela tanta sapienza, bontà e Misericordia. 
O Signore, hai seminato tanta bellezza sulla terra ed essa mi parla della Tua bellezza, benché sia soltanto un pallido riflesso di Te, Bellezza inconcepibile. E sebbene Ti sia nascosto e Ti tenga occultato ed abbia nascosto la Tua bellezza, il mio occhio illuminato dalla fede Ti raggiunge e la mia anima riconosce il suo Creatore, suo sommo bene, ed il mio cuore s'immerge totalmente in una preghiera di adorazione.

sabato 17 giugno 2017

Come essere apostoli della Divina Misericordia

Tra le forme di devozione alla Divina Misericordia non possiamo certo dimenticare l'impegno alla diffusione del culto della Misericordia, poiché‚ anche a questa forma sono legate promesse.
Anche questa è una vocazione autentica che trae origine e forza nella grazia di Gesù.
A tutti Gesù promette protezione materna durante l'intera esistenza e "tutte le anime che adoreranno la Mia misericordia e ne diffonderanno il culto (...) queste anime nell'ora della morte non avranno paura. La Mia misericordia le proteggerà in quell'ultima lotta".
A tutti sono dirette dunque due promesse:
  • la prima riguarda la protezione materna in tutta la vita;
  • la seconda riguarda l'ora della morte.

giovedì 15 giugno 2017

Il Corpus Domini, Gesù con noi

27 maggio 1937. Il Corpus Domini.
Durante la preghiera ho udito queste parole: «Figlia Mia, il tuo cuore si riempia di gioia. Io, il Signore, sono con te. Non aver paura di nulla sei nel Mio Cuore». 
In quel momento ho conosciuto la grande Maestà di Dio ed ho compreso che nulla può essere paragonato ad un solo atto di conoscenza di Dio. Ogni grandezza esterna scompare come polvere di fronte ad un unico atto di conoscenza più profonda di Dio. Il Signore ha versato nella mia anima una pace così profonda, che nulla ormai può turbarmela. Nonostante tutto quello che avviene attorno a me, non perdo per questo la tranquillità nemmeno per un istante.

Corpus Domini, la preghiera di guarigione

Oggi è la santa festa del Corpus Domini, di Gesù nell'Eucaristia, corpo e sangue.
Per i nostri mali, Suor Faustina - che nella sua breve vita ha conosciuto ogni genere di infermità, del corpo e dell'anima - ci ha lasciato questa bellissima preghiera di guarigione.
Gesù il Tuo Sangue puro e sano circoli nel mio organismo malato, ed il Tuo Corpo puro e sano trasformi il mio corpo malato e pulsi in me una vita sana e forte.
Diario di Suor Faustina

domenica 11 giugno 2017

Nella sofferenza, solo Gesù è fedele

Ecco ancora una considerazione di Suor Faustina sull'infinito amore di Gesù per noi, Sue creature.
Stavolta c'é rimarcato il concetto che solo Gesù resta accanto a chi soffre senza tentennamenti ed esitazioni.
Dal Diario di Suor Faustina:
Gesù, sarebbe veramente tremendo soffrire se non ci fossi Tu, ma proprio Tu, o Gesù disteso in croce, mi dai forza e sei sempre accanto all'anima che soffre.
Le creature abbandonano l'uomo che soffre, ma Tu, Signore, sei fedele.

domenica 4 giugno 2017

La Pentecoste

Mi sono alzata molto prima del solito e sono andata in cappella ad immergermi nell'amore di Dio.
Prima di ricevere la santa Comunione ho rinnovato a bassa voce i miei voti religiosi. 
Dopo la santa Comunione si è impadronito di me l'inconcepibile amore di Dio. 
La mia anima è stata in contatto diretto con lo Spirito Santo, che è lo stesso Signore, come il Padre ed il Figlio. Il Suo soffio ha riempito la mia anima di una tale gioia che invano mi sforzerei di descriverla, se volessi dare anche solo in parte un'idea di ciò che ha provato il mio cuore. 
Ovunque, per tutta la giornata, in qualunque parte fossi, con chiunque parlassi mi è stata compagna la viva presenza di Dio. 
La mia anima si è immersa nel ringraziamento per queste grandi grazie.
Diario di Suor Faustina (Pentecoste dell'anno 1938)

Il soffio dello Spirito Santo

L'anima innamorata di Gesù, cerca e vede Dio in ogni cosa. Trova conforto in Dio nel dare senso ad ogni cosa e ad ogni evento. Sopratutto... si lascia guidare dallo Spirito Santo! Ed è Pentecoste.
Leggiamo insieme un bellissimo brano del Diario di Suor Faustina, veramente pieno d'amore.
Dal Diario di Suor Faustina:
Un'anima nobile e delicata può essere anche la più semplice, ma di sentimenti delicati; una tale anima cerca di vedere Iddio in ogni cosa. Lo trova ovunque, riesce a trovare Iddio anche nelle cose più insignificanti. 
Tutto per lei ha un significato. Apprezza grandemente tutto. Ringrazia Dio per ogni cosa. Da ogni cosa ricava profitto e rivolge a Dio ogni lode. Confida in Lui e non s'impressiona quando viene il tempo della prova. 
Essa sa che Iddio è sempre il migliore dei padri e tiene poco conto delle considerazioni umane. 
Segue fedelmente anche il più piccolo soffio dello Spirito Santo; gioisce per questo Ospite spirituale e si aggrappa a Lui come un bimbo alla madre. 
Dove le altre anime s'arrestano e si spaventano, essa va avanti senza paura e senza difficoltà.

Preparazione della Pentecoste con Gesù Misericordioso

Essere guidati direttamente da Gesù per gli esercizi spirituali in attesa della Pentecoste. Ecco il dono di Gesù Misericordioso a Santa Faustina.
Dal Diario di Suor Faustina (maggio 1938):
Oggi il Signore mi ha detto: «Prima della discesa dello Spirito Santo farai tre giorni di esercizi spirituali. Ti guiderò Io stesso. Non ti atterrai a nessuna regola in vigore negli esercizi spirituali, né userai libri di meditazione. Devi concentrarti sulle Mie parole. Per lettura spirituale leggerai un capitolo del Vangelo di San Giovanni».

giovedì 1 giugno 2017

Dialogo tra Dio Misericordioso e l'anima peccatrice

Dialogo tra Dio Misericordioso e l'anima peccatrice.
Diario di Suor Faustina.
Gesù: “Anima peccatrice, non aver paura del tuo Salvatore. Io per primo Mi avvicino a te, poiché so che tu da sola non sei capace di innalzarti fino a Me. Non fuggire, figliola, dal Padre tuo. Cerca di parlare a tu per tu col tuo Dio misericordioso, che desidera dirti parole di perdono e colmarti delle Sue grazie. Oh, quanto Mi è cara la tua anima! Ti tengo scritta sulle Mie mani. Sei rimasta incisa nella ferita profonda del Mio Cuore”.